Guida completa al CBD

Hai sentito parlare di CBD? Oggi molti vogliono fumare cannabis a base di CBD. È il nuova tendenza della nuova genetica legale della cannabis che è di moda grazie ai suoi molteplici vantaggi.

guida completa cbd differenza cbd thc 4collectors

E, in modo da non rimanere indietro con le informazioni a riguardo, in questo articolo vi diciamo alcuni aspetti importanti a riguardo componente della cannabis, che sta provocando una sensazione.

Cos'è il CBD e da dove viene?

CBD o cannabidiolo è un cannabinoide si trova nella pianta di cannabis e per la maggior parte nel fiore. È un componente sicuro e non crea dipendenza in grado di generare notevoli effetti rilassanti sul corpo e senza causare effetti psicoattivi.

Essendo componenti non psicoattivi, non è considerato un farmaco, poiché viene utilizzato come sostanza medicinale e terapeutica, sempre più diffusi in tutto il mondo.

Il CBD è venduto in più formati come in Fiori di CBD, estratti, dolci e oli estratti direttamente dalla pianta di cannabis, tra gli altri.

In questo filone, a differenza dei medicinali e dei trattamenti chimici più utilizzati, Il CBD non ha effetti collateraliEcco perché l'uso dell'olio è diventato anche un'opzione ottimale per molte persone che non fumano e che hanno dolore intenso e altri disturbi.

Differenze tra CBD e THC

Mentre THC (tetraidrocannabinolo) è la sostanza responsabile di provocare un effetto psicotropo nel corpo dell'utente, il CBD (cannabidiolo) è una sostanza che provoca sollievo e rilassamento, senza intaccare la mente.

Sebbene ovviamente solo una delle sostanze possa essere utilizzata per scopi ricreativi, entrambe possono essere utilizzate a scopo terapeutico, tuttavia, le differenze che presentano sono molto marcate:

  • Il THC ha effetti psicotropi e psicoattivi, il CBD protegge il sistema nervoso.
  • A differenza del THC, il CBD può essere usato per trattare i disturbi legati all'ansia.
  • Il CBD può essere indicato per abbassare i livelli di glucosio nel sangue, il THC no.
  • È dimostrato che il CBD ha un effetto sui batteri, eliminandoli dal corpo. Lo stesso non è stato dimostrato per quanto riguarda il THC.

Come funziona il CBD?

canapa con cbd

Il corpo ha i recettori dei cannabinoidi, responsabili dell'intervento sulle funzioni fisiologiche dell'organismo quali: appetito, memoria, umore e dolore.

Il cannabinoidi CB1 e CB2 sono i recettori attraverso i quali il CBD svolge la sua funzione

CB1 è un recettore dei cannabinoidi di tipo 1 con una maggiore presenza nel cervello. Da parte sua, il CB2 è un recettore dei cannabinoidi di tipo 2 che si trova principalmente nel sistema immunitario del corpo.

Quando il cannabidiolo entra nel corpo attraverso questi recettori, inizi immediatamente a sentire il effetti benefici di questa sostanza, senza che il sistema neuronale venga influenzato o alterato.

Come viene estratto il CBD?

Il cannabidiolo si trova originariamente nella pianta di cannabis come CBDA (acido carbossilico), che è un componente inattivo, che diventa attivo quando viene trasformato in CBD, possono essere utilizzati diversi metodi per ottenere questo:

Estrazione di anidride carbonica

Questo è il metodo più complesso e costoso finora, viene solitamente utilizzato dalle società dedite alla commercializzazione di massa del CBD.

Per eseguirlo, il utilizzo di più camere pressurizzate. Nella prima camera le proprietà dell'anidride carbonica saranno portate a condizioni critiche, fino ad ottenere a CO2 supercritico, il cui stato varia tra liquido e gassoso.

Quindi detto componente verrà inviato in un'altra camera, in cui è stata collocata la pianta di cannabis. Lo stesso sarà decomposto dagli effetti della CO2 supercritico, che fa separare l'olio di CBD dalla pianta.

Per terminare il processo di estrazione, l'olio estratto e l'anidride carbonica allo stato gassoso vengono inviati ad un'ultima camera, nella quale rimane solo l'estratto di olio di cannabidiolo, dovuto al fatto che i gas evaporano.

Estrazione mediante solvente

Estrazione mediante solvente può essere utilizzato a livello nazionale, poiché è uno dei metodi più semplici da eseguire.

Consiste in portare la temperatura di un solvente liquido al suo stato gassoso. I solventi più comunemente usati sono alcol isopropilico, etanolo e alcol etilico.

Quando questi gas entrano in contatto con la pianta di cannabis, le loro molecole si dissolvono e l'olio di cannabidiolo si separa Dello stesso. Alla fine i gas evaporano e rimane solo l'estratto di CBD.

Sebbene si distingua per essere un metodo facile ed economico, è giusto dire che è anche uno dei meno sicuri, poiché molti solventi utilizzati possono lasciare residui e possono essere nocivi e sono anche infiammabili. Per evitare ciò, è un processo che deve essere eseguito con grande cura e conoscere e trattare bene i processi.

Estrazione del vapore

Per questa tecnica è necessario l'uso dell'acqua, alla quale la temperatura viene innalzata per trasformarla in un gas. Questo vapore acqueo prodotto entra in contatto con la pianta di cannabis e in questo modo l'olio di CBD viene separato da essa.. Infine, la miscela viene distillata fino a ottenere il risultato finale.

Il vantaggio principale di questo metodo di estrazione è che è un file procedura molto sicura ed economica.

Estrazione con oli vegetali

Questo è uno dei metodi più sicuri e facili da eseguire, essendo così uno dei più usati in casa, soprattutto per chi sta muovendo i primi passi nel mondo dell'estrazione.

Ciò richiede l'uso di alcuni olio vegetale commestibile, che potrebbe essere oliva o qualsiasi altro seme.

La temperatura dell'olio scelto viene elevata per farlo evaporare e una volta che è allo stato gassoso agisce sulla pianta di cannabis scomponendola e separando il cannabidiolo.

Questa procedura è molto più tardiva rispetto ad altri metodi e il risultato finale non sarà così concentrato, quindi è spesso necessario che gli utenti richiedano dosi più elevate per ottenere gli effetti desiderati.

Proprietà del CBD

proprietà del cbd

Ciò che rende il CBD la terapia più ricercata negli ultimi tempi è la quantità di proprietà che contiene, poiché lo rendono una sostanza efficace ed efficiente che può essere utilizzata contro un gran numero di condizioni e che ha pochi o nessun effetto collaterale.

Alcune delle sue proprietà sono le seguenti:

  • Ansiolitico.
  • Antinfiammatorio.
  • Anticonvulsivante.
  • Anticancro.
  • Antiprolifera.
  • PERantibatterico.
  • Antiossidante
  • Antispasmodico.
  • Antipsicotico
  • Allevia il dolore.
  • Lenitivo.
  • Neuroprotettivo.
  • Rafforza il sistema immunitario.
  • Riduce la produzione di sebo nella pelle.

Usi del CBD

Il CBD lo ha molteplici applicazioni terapeutiche e medicinaliQuesto è il motivo per cui negli ultimi anni è diventato così popolare, non solo per chi soffre di disturbi, ma anche per i ricercatori e gli sviluppatori di nuove terapie alternative.

Detto questo, tra gli usi attuali dell'olio di cannabidiolo, si possono citare i seguenti:

  • Fatica: Il CBD è un tranquillante in grado di rilassare il corpo e la mente, al punto che abbassa notevolmente i livelli di stress.
  • Insonnia: Questa sostanza è in grado di rilassare il sistema nervoso al punto da essere una terapia molto efficace per prevenire l'insonnia.
  • Ansia e depressione: Tra le sue proprietà più spiccate spicca quella di essere un potente ansiolitico e quindi un antidepressivo per eccellenza, poiché i suoi effetti non hanno effetti psicoattivi.
  • Epilessia: Grazie ai suoi effetti anticonvulsivanti, il CBD viene utilizzato come terapia per malattie come l'epilessia e altri tipi di convulsioni.
  • Schizofrenia: Poiché il CBD è un antidolorifico che agisce direttamente sul sistema neurale, è in grado di prevenire efficacemente la comparsa di focolai psicotici e migliorare i sintomi di malattie mentali come la schizofrenia.
  • Alzheimer: Tra le principali caratteristiche di questa condizione vi sono l'aumento della proteina beta-amiloide e l'effetto di fosforilazione delle proteine Tau. È stato dimostrato che il CBD è in grado di intervenire nella diminuzione della loro produzione, alleviando così i sintomi dell'Alzheimer.
  • Sclerosi multipla: Il motivo per cui il CBD è efficace contro questa malattia è perché ha la capacità di ridurre significativamente l'infiammazione dei tessuti neurali, essendo questa la principale sintomatologia della sclerosi multipla.
  • Artrite e reumatismi: Il CBD è una delle migliori terapie per combattere i disturbi che causano malattie come l'artrite, questo perché ha un effetto antinfiammatorio e analgesico.
  • Malattie gastrointestinali: Grazie alle sue proprietà lenitive e antinfiammatorie, il CBD è un'ottima terapia per le malattie gastrointestinali come la colite o il morbo di Crohn. Aiuta anche a migliorare la nausea.
  • Acne: Oltre ad essere un potente antinfiammatorio, Tra gli altri effetti del cannabidiolo c'è quello di prevenire la comparsa di sebo sulla pelle, quindi emerge come un trattamento efficace per combattere e prevenire la comparsa di sfoghi acneici.
  • Altre malattie: Grazie alle sue molteplici proprietà, il CBD ha anche dimostrato di avere effetti medicinali e terapeutici in malattie e condizioni come diabete, sindromi coronariche, cancro, ictus, Parkinson, distonia, malattia di Huntington, malattie del fegato e aterosclerosi. Viene anche usato come terapia per smettere di fumare.

Come consumare il CBD?

L'uso del cannabidiolo è legalePertanto, nel mercato è possibile trovare diversi modi e mezzi per farlo:

Olio di cannabidiolo (CBD)

Questa è la forma più comunemente usata di consumo di CBD. In questo caso alcune gocce vengono ingerite o poste sotto la lingua per essere assorbite. In breve tempo la sostanza inizierà a funzionare.

Cristalli di CBD

Per coloro che vogliono godere di un effetto molto più veloce ed efficace, il CBD in cristalli è l'opzione migliore, perché hanno una maggiore concentrazione di cannabidiolo, raggiungendo un purezza fino a 99%.

Capsule di CBD

Le capsule di CBD sono perfette per le persone con condizioni gravi che desiderano avere un controllo rigoroso della quantità di cannabidiolo che consumano, poiché ogni capsula ha una concentrazione specifica.

Creme al CBD

Ci sono creme a base di CBD, queste sono per uso topico ed è indicato per il trattamento di dolori muscolari o condizioni correlate alla pelle. In genere vengono assorbiti rapidamente ei risultati si apprezzano generalmente in breve tempo.

E-Liquid al CBD

Per gli amanti dello svapo o delle sigarette elettroniche che vogliono godere dei benefici del CBD come metodo terapeutico, è anche possibile ottenere E-Liquido di diverse concentrazioni di cannabidiolo.

Questa forma di consumo è molto utilizzato da chi vuole smettere di fumare.

Fumare marijuana CBD

Questo è il metodo più amato dagli amanti delle piante, fumare non è il modo migliore per sfruttare tutto il potere terapeutico del CBD, ma è molto dolce per chi ama l'aroma e il sapore della marijuana.

Vantaggi dell'utilizzo del CBD

Cannabis CBD

Alcuni dei benefici più noti del cannabidiolo sono i seguenti:

  • Non è una sostanza tossica.
  • È sicuro per la salute.
  • È legale.
  • Allevia il dolore.
  • Migliora e previene le malattie.
  • Diverse forme di consumo per adattarsi alle esigenze di ogni consumatore.

Quali sono i suoi effetti negativi e controindicazioni?

Il CBD è un sostanza completamente naturale con pochissimi effetti negativi e che, secondo le dichiarazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, è totalmente sicuro per il consumo umano.

Non è tossico, cioè può essere consumato senza il rischio di avvelenamento grave o fatale. Inoltre non provoca reazioni psicotrope. al sistema nervoso, ma piuttosto è una sostanza neuroprotettiva.

Tuttavia, a seconda del singolo organismo e della concentrazione di CBD, è possibile sperimentare alcuni dei seguenti reazioni lievi in scatti molto alti:

  • Diarrea
  • Vomito
  • Fatica.
  • Variazioni di peso.
  • Cambiamenti nell'appetito

È stato scientificamente provato (secondo un articolo pubblicato sulla rivista Attuale sicurezza dei farmaci) del cannabidiolo non altera il sistema nervoso, la temperatura corporea, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, le funzioni psicologiche e fisiologiche.

Per quanto riguarda le controindicazioni, si consiglia di non utilizzare il cannabidiolo in caso di:

  • Ipersensibilità alla cannabis e ai suoi componenti.
  • Gravidanza o sospetto di esso.
  • Gravi disturbi mentali.

Domande frequenti relative al CBD

È probabile che, come molte altre persone, ti poni anche le seguenti domande:

Causa dipendenza?

Non provoca dipendenza e il motivo è perché è una sostanza senza effetti psicotropi. Tra le sostanze che lo compongono, infatti, ci sono gli acidi grassi come gli Omega 3, le vitamine e gli amminoacidi.

Può essere utilizzato in dosi elevate?

Il CBD non è tossico, altamente tollerabile dall'organismo e può essere utilizzato in dosi elevate in modo sicuro.

Può essere utilizzato nei bambini?

Se può essere utilizzato nei bambini come metodo medicinale e terapeutico (su indicazione medica), poiché è una sostanza naturale, non tossica e priva di effetti psicotropi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Carrello
    Il carrello è vuotoRitorna allo Store
      Calculate Shipping
      Apply Coupon
      Torna su